NO

no-987087_960_720

Renzi contro i sindacati: ormai è chiaro il suo progetto

lavoro

I suoi 1000 giorni non si sa se sono partiti e se mai partiranno. Una presa in giro, dopo una serie di prese per il culo. Ora se la prende con i sindacati e vuole togliere l’ultimo pezzo di democrazia nel mondo del lavoro. L’art. 18 non è il problema della mancanza di lavoro o del crollo dei consumi. Renzi sta scherzando col fuoco e penso che prima o poi qualcuno capirà. Ora la gente dorme, perché si ciba della politica che merita. Notoriamente il Popolo italiano è un’accozzaglia di gente che si accontenta del primo che capita, basta che dica puttanate.

Se poi questo appartiene al mondo delle banche che contano, e se questo signore ci porterà in bocca alla troika, alla gente non importa. Lo capirà dopo, quando sarà troppo tardi per discutere. Quando per risolvere il problema non rimarrà che la rivoluzione. Invece di interessarsi ora dei problemi reali, e mandare a casa questo strano figuro sorto dal nulla, come i maledetti euro e l’Europa che difende a spada tratta, essendo servitore fedele, la gente si disinteressa, o delega la propria vita e quella dei propri figli a questo qua. Detto tra noi: Ma chi cazzo lo conosce?  Affidereste le chiavi di casa vostra al primo che capita?

Renzi sta preparando la festa della riforma del Senato, una vergogna…

Ormai siamo alle comiche, oppure alla fine? Lavorano di notte per concludere i lavori della riforma del Senato, per siglare un successo personale di renzi che sarà solo mediatico, mentre nei contenuti non porterà alcun vantaggio al Popolo italiano. Al limite, ne vedrà ridotta la componente democratica. Renzi ha bisogno di recuperare i punti persi con il -02% di ieri, relativamente al PIl e al crollo dei consumi, oltre all’impoverimento della famiglie. Intanto, Imposimato lancia un altro allarme; stanno vendendo 7000 aziende pubbliche, in modo che la Corte dei Conti, non avrà più alcun controllo su queste imprese. Sono soldi dei contribuenti e spesso sono aziende che gestiscono beni come energia, acqua, ecc. .Guardate questi due video.

Imposimato         Senato

Renzi si fida solo di Berlusconi (???)

Siamo alle comiche: Renzi si fida solo di Berlusconi.

Fida di

Dopo vent’anni di Berlusconismo, che ha portato l’Italia nel baratro dell’arretratezza culturale, politica ed economica, il conto da pagare è grosso e doloroso. E soprattutto, ora si chiede il saldo, ancor più salato del conto precedente, alle generazioni future, con questo Renzi, non eletto da nessuno, che in maniera del tutto scandalosamente arbitraria e incostituzionale, assume un ruolo non suo, che non gli appartiene, in tutti i sensi, e nel vero senso della parola. Come finirà questa storia? Sangue e lacrime sono previste già dalla fine di questo mese di agosto. I conti economici del Paese, gridano vendetta e stridono con la mentalità e la comunicazione della classe politica, che invece di risolvere il problema della gente, che muore di fame, ed ora sono in milioni gli italiani che non hanno i soldi per comprare, letteralmente, un chilo di pane, i politici della maggioranza Pd, e di Forza Italia, in nome di un patto, definito del Nazareno, di cui non si conosce la consistenza, ma si intuisce, si accaniscono sulle preferenze della legge elettorale. Movimento 5 stelle, Sel e Lega, stanno facendo una lotta democratica, per non perdere quel poco di potere popolare rimasto. Gente, italiani, svegliatevi. Pappa, cacca, nanna, vi porterà alla morte civile.

Previsto prelievo forzoso dai conti correnti. Complimenti a tutti quelli che appoggiano Renzi. Siete dei falchi, intelligenti e soprattutto lungimiranti. Peccato che per colpa vostra, ce lo prenderemo nel culo tutti quanti.