Perché i renziani hanno tutta questa fretta?

 
fretta1

Non mi convincono. Dicessero chiaramente come stanno le cose. Tutta questa fretta dei renziani, mi mette angoscia. Soprattutto se “a tutta questa fretta”, il loro leader, Renzi, che non è il nostro “capo”, e ricordo sempre che è un abusivo non votato da nessuno, e che i voti delle europee non lo legittimano in qualità di presidente del consiglio, oggi ha chiesto 1000 giorni di tempo… .

Mille giorni di tempo, per far cosa? Per prendere tempo e dare la possibilità alla Merkel e soci di sistemare le loro cosette a danno nostro? Mai! I giochi si faranno con l’elezione del presidente della commissione europea. “Uscirà” sicuramente una persona vicina alla Merkel, una di quelle che sono state la causa di questo disastro economico, e sarà appoggiato/a da Renzi.

Continueremo con la politica dell’austerità, perché l’obiettivo di questi signori, si fa per dire, è quello di piegare le economie e le coscienze dei Popoli dell’Europa meridionale. Il semestre europeo italiano, è un’altra invenzione per prendere tempo, insieme ai 1000 giorni, cioè tre anni. Cosa crede di fare mister proclama. Vuole andare in Europa a dire: a maggio faccio uscire il sole, ed a settembre costruisco le montagne verdi? Le Vecchiette della chiesa in Europa ce ne son poche. E quelle che stanno in Italia, stanno capendo, e si stanno pure incazzando seriamente.

Occhio, Renzi. Non tirare troppo la corda. Si sta spezzando!

 

 

Sapevate che esiste una società per azioni, in Italia, che è proprietaria dei marchi delle forze armate, anche quello dei carabinieri?

Difesa

Dal sito del Ministero della Difesa. “In particolare, la Società svolge la sua attività negoziale per l’acquisizione di beni mobili, servizi e connesse prestazioni legate allo svolgimento dei compiti istituzionali dell’Amministrazione Difesa e non direttamente collegate all’attività operativa delle Forze Armate”.

“Tra i settori di intervento di “Difesa Servizi S.p.A.”, inoltre, la valorizzazione e la gestione degli immobili militari, la stipula di contratti di sponsorizzazione, la monetizzazione di stemmi, emblemi e segni distintivi militari e la valorizzazione energetica di caserme e strutture militari tramite l’installazione di pannelli fotovoltaici”.

Ma si parla anche di brevetti. Se noi facessimo una piccola indagine, quanti saprebbero in Italia dell’esistenza di una cosa del genere? Quasi nessuno. Bisogna andare a vedere chi ci sta dentro e chi sono, passando tutto ai raggi X. Non mi fido!

Paolo Ferraro, ex magistrato. I nuovi piddini sono la generazione peggiore…

ferraro

Video. Non perdetevi queste dichiarazioni, sono scioccanti.

Un vecchio dirigente del Pd: “Nuove generazioni del Pd, i renziani: rampanti, arroganti, incolti, privi di … . Appartenenti al mondo dell’occulto, cinici…

Sedetevi e con molta calma, ascoltate e vedete tutto.

Commercio italiano in zona rimozione, 1200 fallimenti al mese, ancora…

commercio zona

Più di 1.200 fallimenti al mese. Questo è il bilancio dei primi cinque mesi del 2014. Procedure fallimentari in netto aumento, +18,9%, rispetto allo stesso periodo del 2013. Da gennaio a maggio, 6.342 imprese sono state dichiarate fallite. 

I dati regionali: Abruzzo, +67,1% rispetto allo scorso anno. Liguria, + 46,2%. Umbria, +44,4%. In termini assoluti l’incidenza è più elevata in Lombardia dove si sono iscritte, tra gennaio e maggio dell’anno in corso, 1.404 procedure fallimentari, +15,9% rispetto al 2013. Seguono Lazio, Veneto e Campania.

Tasse sui cellulari, niente musei per gli anziani

tasse

Nuove tariffe per “l’equo compenso” per copia privata, decise dal decreto firmato in data 20 giugno 2014, dal ministro Franceschini. Sono 4,00 euro per gli smartphone con capacità di 16 Gb; 4,00 euro i tablet, con 16 Gb di memoria; 0,36 euro per le memory card con 4 Gb di capacità; 0,20 euro per i dvd vergini.

Dichiarazioni del ministro: “Non è stata introdotta alcuna nuova tassa, ma “ci si limita a rimodulare e aggiornare le tariffe”. 

Continua: “Peraltro, come è noto, in larga parte, smartphone e tablet sono venduti prezzo fisso”. E che vuol dire? I 4,00 euro stanno nel prezzo. Sempre noi lo paghiamo. Ma come parla questo?

“Con questo intervento – continua –  si garantisce il diritto degli autori e degli artisti alla giusta remunerazione delle loro attività creative senza gravare sui consumatori”.

Ci credo poco. Voglio proprio vedere quanto andrà agli artisti. Nulla, esattamente come accade con la Siae.

Inoltre niente più musei gratis per gli anziani.  Fino a poche fa, i nostri vecchi, non pagavano il biglietto d’ingresso ai musei. Ora dovranno pagarlo. Prendono tutto questi qua. Mancano gli anziani lasciano…

Mauro e Mineo, i panni sporchi di Renzi. Li ha “stesi”. Metodi “spicci” da troika?

I panni sporchi direnzi

Sulle riforme che “toccano” in qualche modo la Costituzione, la fretta è pericolosa. Sbrigare frettolosamente ogni faccenda, per poi non combinare comunque nulla, è un metodo propagandidtico che non può funzionare in eterno. Renzi è sempre più troika e mi piace sempre meno. Occhi aperti! Del resto, “bistecchino fiorentino” è stato eletto solo alle europee. In Parlamento è ancora un abusivo. Solo in Italia poteva succedere una cosa del genere. Grazie Napolitano, “gratitudine”  eterna…