NO

no-987087_960_720

100mila pensioni d’oro. Ci costano 14 miliardi l’anno. Tagliate qua… se avete le palle!

 

PensioniSi cerca sempre dove tagliare, ma ci sono 14miliardi di euro l’anno, relativi a 100mila pensioni d’oro, che si possono eliminare, o quanto meno, ridurre. Parliamo di gente che percepisce fino a 90mila euro al mese. Una vergogna. Il taglio che si può fare in questo comparto, non è del 2% farmaceutico, alla Letta maniera. Qua si può tagliare anche il 60% dell’intero costo, recuperando quasi 8miliardi l’anno. Mica poco! Avendo le palle. Ma le palle, è merce sconosciuta dalle parti della politica. Al massimo si può rilevare la presenza di qualche biglia di polistirolo… quelle piccole colorate, che si danno ai gatti per farli giocare. Ecco perché alla fine, gli argomenti sono sempre quelli: 80 euro, finti. Il 40.8% delle europee, perché gli italiani stanno dormendo. L’articolo 18, per prendere per il culo tutti quanti. 

Ovviamente, un risparmio di 8 miliardi, andrebbe a favore delle famiglie senza reddito, le famiglie che hanno perso l’unico lavoratore del nucleo, e confermare così il reddito di cittadinanza a 770.000 famiglie, coinvolgendo circa 2.800.000 persone, (genitori con  2 figli), a 800 euro al mese, per 13 mesi. Oltre a risparmiare, e distribuire alla gente che ne ha bisogno, il fisco incasserebbe subito 2 miliardi di Iva, perché questi sono soldi veri, che entrerebbero immediatamente nel ciclo economico dei consumi, non come gli 80 euro dati a chi ha già un reddito,e che magari li mette da parte, oppure li spende per pagare qualche vecchia tassa o una multa. 

I 10 Comandamenti

I 10 Comandamenti

Renzi rientra in Italia, e ci porta una bella carta da “spennare”…

Junken

Molta gente comune, ha commentato in questo modo: “La Merkel, non si fida di noi, giustamente. Non siamo seri. Ogni giorno mandiamo un uomo diverso…”.

“Che lo dica un giornalista, ci può stare”. Ma dalla gente comune non lo accetto. Anche se lagente comune” non ha colpe, per la sua disinformazione. La colpa è della stampa e della televisione. Però, se vogliamo dirla tutta, quando la gente comune dice queste cose, ti viene da pensare che, forse, tentare di difendere questo Paese, “sia un’attività inutile”.

Lavare la testa al ciuccio è presso che inutile. Perdi solo tempo, acqua e sapone. In altre parole: “Andate a fan culo”.

Però, se vuoi un Italia giusta, onesta, e libera, anche se ci sono persone che non meritano di vivere in questo contesto storico, perché “sarebbero meglio ambientati” nel 1200; o, meglio ancora, un bel pò prima. Magari, con un clava in mano, si va avanti ugualmente.

In fondo: “Non sanno quello che fanno”.

Tasse sui cellulari, niente musei per gli anziani

tasse

Nuove tariffe per “l’equo compenso” per copia privata, decise dal decreto firmato in data 20 giugno 2014, dal ministro Franceschini. Sono 4,00 euro per gli smartphone con capacità di 16 Gb; 4,00 euro i tablet, con 16 Gb di memoria; 0,36 euro per le memory card con 4 Gb di capacità; 0,20 euro per i dvd vergini.

Dichiarazioni del ministro: “Non è stata introdotta alcuna nuova tassa, ma “ci si limita a rimodulare e aggiornare le tariffe”. 

Continua: “Peraltro, come è noto, in larga parte, smartphone e tablet sono venduti prezzo fisso”. E che vuol dire? I 4,00 euro stanno nel prezzo. Sempre noi lo paghiamo. Ma come parla questo?

“Con questo intervento – continua –  si garantisce il diritto degli autori e degli artisti alla giusta remunerazione delle loro attività creative senza gravare sui consumatori”.

Ci credo poco. Voglio proprio vedere quanto andrà agli artisti. Nulla, esattamente come accade con la Siae.

Inoltre niente più musei gratis per gli anziani.  Fino a poche fa, i nostri vecchi, non pagavano il biglietto d’ingresso ai musei. Ora dovranno pagarlo. Prendono tutto questi qua. Mancano gli anziani lasciano…

Spagna fuori dai mondiali, non mi convince per niente…

Spagna

Irlanda non qualificata. Spagna fuori dopo due partite. Tra poco tocca al Portogallo. La Grecia non andrà avanti. Tre partite non giocate. Le squadre erano fantasmi in campo. Soprattutto la Spagna. L’avete vista giocare? Io, no!
Spagna fuori dai mondiali, mentre il suo Re, abdica in favore del figlio: Felipe VI. L’economia del Paese è un disastro. E’ come quella italiana. Qualcuno se la ride.

Faccio notare, che tutti i Paesi dell’area “pigs”, della zona euro, sono fuori, o stanno per uscire dai mondiali. Forse, si salverà solo l’Italia. Salvo sorprese. Mah! Sarà un caso, ma i paesi sono sempre quelli: Irlanda, Grecia, Spagna, Portogallo, Italia.

Primo Greganti, tessera Ad honorem del Pd, cacciato dal partito dopo l’arresto. Ma solo dopo…

greganti

Non è strano che Primo Greganti, venga espulso dal Pd, solo dopo il suo arresto, avvenuto l’8 maggio scorso? Quando accadono queste cose, tutti sanno, più o meno, quello che succede. Lo sanno i giornalisti, categoria sempre più assente, quando si tratta di “raccontare” la verità, fatte le dovute eccezioni. Lo sanno i politici. Lo sanno i vertici dei partiti. Lo sapeva Renzi.  

Ora diranno che il silenzio è stato causato dal segreto istruttorio, per dare la possibilità alla magistratura ed alle forze di polizia di agire. Allora, dobbiamo partire dal principio, e non dalla fine.

Perché questo strano figuro che “imperversa sul denaro pubblico” ormai da decenni, come uno spettro maligno, ha ricevuto la tessera “Ad honorem” dal Pd? Chi cazzo glie l’ha data?  E perché glie l’hanno data?

Io, dopo una vita di sacrifici, l’unica cosa che ho ricevuto da questo sistema di merda, “ad honorem”, sono solo calci nel culo. Preciso, sempre restituiti e con tanto di interessi. Non sono un “tipo socievole”, con i politici e con i burocrati, e le banche.

Ma perché in questo Paese, diventato paese di “m”merda, vanno avanti solo i marpioni, i figli di puttana, i bastardi, i cornuti, e le mignotte? Non si può essere normali, in un cazzo di paese normale?

No, eh?   

Lasciate un commento

lasciate un commento