Voto di scambio

Insulti, grida, proteste e foto di Berlusconi, Renzi e Napolitano sventolate in Aula, al grido di “Collusi”!

Il disegno di legge contro il voto di scambio politico mafioso, passa al Senato in via definitiva, con 191 voti a favore e 32 no. Astenuti 18, Lega nord. Contro, ha votato il movimento 5 stelle.

Il provvedimento approvato, punisce con la reclusione da 4 a 10 anni, coloro che  barattano voti, in cambio di denaro, favori o beni di qualsiasi genere. Compreso salsicce e caciotte. No, perché bisogna specificare. Questi prendono tutto! I 5 stelle hanno protestato, accusando la maggioranza di aver dato vita, modificando il testo originario della legge, ad un “nuovo patto tra Stato e mafia”.

Il movimento 5 stelle voleva che fosse approvata la versione che era stata licenziata dal Senato lo scorso 28 gennaio, e che aumentava le pena a 7-12 anni. Inoltre, puniva, non solo chi otteneva voti in cambio di denaro o favori, ma anche chi garantiva la “messa a disposizione” nei confronti dell’associazione criminale.