La lista della spesa da portare alla Merkel, insieme ai migranti africani

La spesa di Picierno
Ci siamo permessi di fare la lista delle cose da comprare. La porta la Picierno, Pina, direttamente alla Merkel. Per parlare dei migranti africani, chi ci mandiamo? Chiedete se c’è posto a casa sua per almeno 2/300mila persone.

La Picierno con 80 euro fa la spesa per una caserma intera

picierno

Pina Picierno è la giusta condanna che il Pd ha inflitto a Forza Italia, dopo aver sottoposto i telespettatori, gli elettori e parenti tutti, per anni, alla tortura mediatica di Lara Comi, famosa per aver detto che i sardi sono cretini perché vanno a morire negli scantinati pieni d’acqua. Michela Biancofiore, famosa per aver detto di volere Berlusconi al Quirinale. Invece, per poco non finisce al “gabbione”. Daniela Santanché, nota per essere la Santanché.

In trasmissione ha portato uno scontrino lungo un “chilometro”, per dimostrare cosa si può comprare con 80 euro. Ma lei non sa che noi siamo esperti di discount, supermercati, ipermercati e conosciamo tutti i prezzi. Con 80 euro, cara ragazza, non si compra niente. A meno che non compri le “merendine clementine e le arance alla oca ola”.

Ora qui si pone un problema di salute pubblica. Dopo anni di Comi, Biancofiore e Santanché, quanto pensate che si possa resistere alla Picierno, senza correre il rischio che la gente si ammali di morbillo alle orecchie?

Per favore, spegnetela. E mettetela dietro alla lavagna!